Associazione Veneta per lo Sviluppo Sostenibile

Categoria: Lavoro Sostenibile

E verrà anche la ripresa

DI GIGI COPIELLO – “E verrà Natale” e ci sovvien il suon di lui, di Lucio Dalla. E verrà anche la ripresa. Questo è sicuro. Ma quando e come è tutto da sapere. Pesa come una zavorra il tempo che fu: si cresceva poco, quando si cresceva. Quasi nulla: si andava avanti a zero virgola,…
Leggi tutto

Its e formazione. Scuola, lavoro e domanda

DI GIGI COPIELLO – Orientamento in corso: sono i mesi delle grandi scelte, per le famiglie e per i ragazzi, che devono decidere quali scuole frequentare nel 2021. Quali scuole superiori, ma anche quali Università. E quali ITS, si deve aggiungere. “Ma cos’é l’ITS?“, ognun si chiede e nessun lo sa. Questo, ad ora, lo…
Leggi tutto

Covid-19. Nuove competenze per uscire dalla crisi

DI LUIGI COPIELLO – Non eravamo ancora usciti dalle crisi occupazionali post-recessioni del 2008-2011 e stiamo entrando in una ancora più grande. Una recessione mondiale, di durata incerta. Dove sarà difficile anche emigrare. Ci sono tante cose da fare. E qui si segnala una crisi nel mercato del lavoro, specie manifatturiero, poco esplorata e che…
Leggi tutto

I «Ricchi e Poveri» per la Festa del Lavoro 2020

DI PAOLO GUBITTA – I «Ricchi e Poveri» protagonisti della Festa del Lavoro 2020 non sono il gruppo musicale italiano nato alla fine degli anni ’60 del secolo scorso che ci ha accompagnato per molti anni. Al contrario, sono i lavori che hanno permesso a tutti noi di affrontare l’emergenza sanitaria e l’isolamento forzato che accompagna la nostra quotidianità dallo scoppio dell’emergenza Covid-19 a fine…
Leggi tutto

Per un lavoro sostenibile: maggiori tutele e nuove competenze

Anche in una regione come il Veneto, dove il mercato del lavoro manifesta una relativa dinamicità, si stanno consolidando problematiche molto insidiose per le persone che lavorano. Da un lato la persistenza di un’area di “lavoro povero” fatto di rapporti brevi spesso senza prospettive, di orari ridotti non volontariamente, di salari bassi, non di rado fuori regola. Dall’altro lato il ripetersi di un fenomeno opposto in cui i giovani dotati di
buone competenze lasciano il Veneto per cercare, spesso all’estero, una buona occupazione.