Associazione Veneta per lo Sviluppo Sostenibile

Associazione Veneta per lo Sviluppo Sostenibile

Insieme per lo sviluppo sostenibile del Veneto

EVENTI

Eventi in programma e realizzati

CONTRIBUTI

Editoriali, contributi, articoli, riflessioni

NEWSLETTER

Aggiornamenti periodici

APPROFONDIMENTI

Documenti di studio e approfondimento

ASVIS

Accedi al portale di Asvis

PARTECIPA

Iscriviti ad AsVeSS

Il nostro impegno per il territorio

I 17 obiettivi per l’Agenda 2030 definiti da ONU, Organizzazione delle Nazioni Unite

Associazione Veneta per lo Sviluppo Sostenibile, AsVeSS

Promuoviamo la cultura della sostenibilità dello sviluppo secondo una visione integrata tra le diverse dimensioni ambientali, economiche e sociali. Esercitiamo, nelle forme più adeguate, azione di proposta, confronto e stimolo nei confronti delle istituzioni, dell’economia e della società nel suo insieme a livello territoriale e regionale per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile. Lo facciamo mettendo in atto studi e attività utili allo scopo e favorendo la più ampia partecipazione.

I recenti aggiornamenti di questo sito

  • martedì 06.12.2022 ore 15.00 – 17.00 Camera di Commercio di Padova Piazza dell’Insurrezione 1/A – 35137 Padova Il terzo di 4 appuntamenti rivolti ai Comuni agli aderenti al Forum regionale per lo sviluppo sostenibile e a tutti gli attori locali interessati, propone una riflessione e un confronto sulle politiche, gli investimenti, le regole per fare del Veneto un laboratorio avanzato in Europa nello sviluppo del ciclo di rifiuti e dell’economia circolare.  La partecipazione è libera, per info e iscrizioni: info@asvess.it

  • martedì 29.11.2022 ore 11.00 – 13.00 Camera di Commercio Venezia Rovigo Via Forte Marghera, 151, 30173 Mestre Il secondo di 4 appuntamenti rivolti ai Comuni agli aderenti al Forum regionale per lo sviluppo sostenibile e a tutti gli attori locali interessati, vuole favorire un confronto sulle azioni da promuovere in Veneto a sostegno della realizzazione delle Comunità Energetiche Rinnovabili, anche a partire dalle prime esperienze in via di definizione nella nostra Regione, valorizzando il coinvolgimento degli attori istituzionali, economici e sociali del territorio. La partecipazione è libera, per info e iscrizioni: info@asvess.it

  • lunedì 07.11.2022 ore 15.00 – 17.00 Istituto Superiore di Ricerca Educativa (ISRE) via dei Salesiani, 15 – Mestre Il seminario è il primo di 4 appuntamenti rivolti ai Comuni, agli aderenti al Forum regionale per lo sviluppo sostenibile e a tutti gli attori locali interessati, per riflettere su come le realtà locali possono partecipare al raggiungimento dei Goal dell’Agenda 2030, declinati nella Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile, e far emergere buone pratiche a livello territoriale e regionale. Programma Indirizzi di saluto Francesco Calzavara, Assessore alla Programmazione, Bilancio e patrimonio, EE.LL. Regione Veneto Giorgio Santini, Presidente AsVeSS Il fenomeno dei neet in Veneto, Silvia Oliva, Ricercatrice Senior, Fondazione Nord Est Lo studio sul lavoro dei giovani in una provincia, il caso di Vicenza, Sandra Fontana, Responsabile Area Capitale Umano, Confartigianato impresa Vicenza Facciamo parlare i giovani con gli attori sociali del Veneto, Coordinamento di Paolo Gubitta, Università di Padova Saranno presenti per il confronto con i giovani:  ·      Tiziano Barone, Veneto Lavoro ·      Anna Tessaro, Comune di Valdagno ·      Gianfranco Refosco, CISL Veneto ·      Giuseppe Venier, Umana ·      Matteo Dittadi, Istituto Salesiano San Marco ·      Davide Girardi, Iusve La partecipazione è libera, per info e iscrizioni: info@asvess.it

  • L’Alleanza ha presentato alle forze politiche dieci proposte per i programmi elettorali che orientino le attività della prossima legislatura verso lo sviluppo sostenibile. Il manifesto è aperto anche alle firme della società civile.  Accelerare la transizione ecologicaAttuare politiche coerenti nel rispetto della CostituzioneAnalizzare puntualmente gli scenari futuriPromuovere giustizia, trasparenza e responsabilitàIntegrare la sostenibilità nel funzionamento del parlamentoGarantire maggiore equità tra i territoriRidurre le disuguaglianze di genere, territoriali e generazionaliAssicurare a tutte e tutti i diritti di cittadinanzaTutelare la salute con un approccio integratoPromuovere la pace, la giustizia e il multilateralismo a livello globale.  Sono questi, in sintesi, i concetti chiave su cui si articolano le dieci azioni che l’ASviS propone di sottoscrivere alle forze politiche che si presentano alle prossime elezioni, affinché lo sviluppo sostenibile venga inserito nei programmi e diventi un argomento centrale della campagna elettorale. “La prossima legislatura sarà cruciale per consentire all’Italia di conseguire i 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030, realizzando le misure attuative concordate con l’Unione Europea per accedere alle ingenti risorse finanziarie che possono condurre il Paese verso un percorso di sviluppo sostenibile sul piano economico, ambientale e sociale”, hanno affermato i presidenti dell’ASviS Marcella Mallen e Pierluigi Stefanini. “Questa improvvisa campagna elettorale estiva rischia di aumentare il già elevato tasso di astensionismo e di indurre le forze politiche a concentrare i propri messaggi su questioni di breve termine. Sono due rischi che la società civile italiana sta affrontando, su cui l’ASviS, insieme ai suoi oltre 320 aderenti, ritiene necessario richiamare l’attenzione dei politici, proponendo soluzioni per orientare il nostro Paese verso uno sviluppo sostenibile, equo e inclusivo”. L’ASviS ricorda che il giorno delle elezioni, il 25 settembre 2022, si celebrerà il settimo anniversario dell’approvazione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. Una coincidenza importante: siamo ormai a metà del percorso con cui l’Italia si è impegnata, insieme ad altre 193 nazioni dell’Onu, a perseguire un modello di sviluppo migliore. L’iniziativa dell’ASviS intende dare forza alle molte voci che si sono levate dalla società civile in questi giorni (ricordiamo tra l’altro la lettera aperta degli scienziati sul clima) per chiedere ai partiti programmi e impegni orientati non solo al breve termine, ma a una visione dell’Italia in grado di affrontare le grandi sfide del futuro. Come già accaduto prima delle elezioni legislative del 2018, l’ASviS ha lanciato perciò un appello affinché il tema sia adeguatamente considerato dall’elettorato e dai partiti. Per promuovere il decalogo l’ASviS ha inoltre indetto una campagna di sensibilizzazione, invitando la società civile a sottoscrivere il decalogo sulla piattaforma Change.org. Leggi il decalogo LINK Sottoscrivi l’appello LINK

  • di DONATO SPERONI – ASVISS – 29/03/2022 – Alla fine avremo uno di questi scenari: la distopia, cioè il collasso della civiltà, l’utopia, cioè la costruzione di uno sviluppo sostenibile oppure il piano inclinato del degrado, frutto della mancanza di coraggio dei governi. [da asvis.it]

Contributi di riflessione

considerazioni – idee – proposte – confronti

Leggi tutti i contributiLeggi solo le pubblicazioni di AsVeSS

   

Seminario | Ciclo dei rifiuti ed economia circolare in Veneto: nodi e prospettive

martedì 06.12.2022 ore 15.00 – 17.00 Camera di Commercio di Padova Piazza dell’Insurrezione 1/A – 35137 Padova Il terzo di 4 appuntamenti rivolti ai Comuni agli aderenti al Forum regionale[…]

Read more

Seminario | La LR 16/2022 per la promozione delle CER  

martedì 29.11.2022 ore 11.00 – 13.00 Camera di Commercio Venezia Rovigo Via Forte Marghera, 151, 30173 Mestre Il secondo di 4 appuntamenti rivolti ai Comuni agli aderenti al Forum regionale[…]

Read more

Seminario | Con i giovani per contrastare il fenomeno dei NEET 

lunedì 07.11.2022 ore 15.00 – 17.00 Istituto Superiore di Ricerca Educativa (ISRE) via dei Salesiani, 15 – Mestre Il seminario è il primo di 4 appuntamenti rivolti ai Comuni, agli[…]

Read more

Elezioni: il decalogo ASviS da sottoscrivere per un’Italia davvero sostenibile

L’Alleanza ha presentato alle forze politiche dieci proposte per i programmi elettorali che orientino le attività della prossima legislatura verso lo sviluppo sostenibile. Il manifesto è aperto anche alle firme[…]

Read more

Sottoscritto il Protocollo d’intesa tra Regione Veneto ed Asvis/Asvess per lo sviluppo sostenibile

di ASVESS – E’ un risultato importante dell’Azione congiunta  di ASVESS con ASVIS nei confronti  della Regione Veneto per dare attuazione sostanziale alla Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile (SRSV)[…]

Read more

La rigenerazione urbana tra uso del suolo e periferie

intervista a GIORGIO SANTINI – IL GIORNALE DI VICENZA – 16/12/2021 – Intervista a Giorgio Santini, Presidente Asvess, in occasione dell’evento “Agenda Sostenibilità” promosso dal Gruppo Athesis il 15/12/2021.

Read more

Letture consigliate

Leggi di più

Sui grandi temi del mondo, i futuri possibili si riassumono in tre ipotesi

di DONATO SPERONI – ASVISS – 29/03/2022 – Alla fine avremo uno di questi scenari: la distopia, cioè il collasso della civiltà, l’utopia, cioè la costruzione di uno sviluppo sostenibile[…]

Read more

L’Europa domina il mercato dell’energia marina, ma l’Italia deve investire di più

di FLAVIO NATALE – FUTURA NETWORK- 24/03/2022 – Dal 2010 sono stati installati 65 megawatt di potenza energetica marina globale, secondo l’Ocean energy Europe. Stati Uniti ed Europa principali mercati[…]

Read more

L’evoluzione tecnologica delle batterie è determinante per la transizione verde

di FLAVIO NATALE – FUTURA NETWORK- 23/03/2022 – Scarsità di materiali e riciclaggio: queste le due incognite sul cammino verso lo stoccaggio energetico. Nuove soluzioni all’orizzonte, ma secondo gli esperti[…]

Read more

Ispra: il 93,9% dei comuni italiani a rischio frane, alluvioni o erosione costiera

di ASVIS- 17/03/2022 – Secondo il Rapporto sul Dissesto idrogeologico, sono 1,3 milioni gli abitanti a rischio frane e 6,8 milioni quelli a rischio alluvioni. Disponibile la piattaforma IdroGeo per[…]

Read more

Il trattato sulla plastica sarà l’accordo più importante dopo Parigi?

di ANDREA DE TOMMASI – FUTURANETWORK- 16/03/2022 – L’intesa raggiunta a Nairobi ha ricevuto il plauso del mondo ambientalista ma dovrà coinvolgere il settore privato e affrontare le disuguaglianze che[…]

Read more

Alta sostenibilità: contro la speculazione serve un patto agricolo Nord Africa-Italia

di ASVIS- 14/03/2022 – Il nostro Paese rischia una grave crisi sul mais. Se ne è discusso su Radio Radicale nella rubrica ASviS condotta da Manieri e Viettone, ospiti Riccaboni,[…]

Read more

Ricevi contributi e aggiornamenti nella tua email

Attenzione, subito dopo l'invio riceverai una mail, conferma la tua iscrizione seguendo le istruzioni. Solo così avrai completato la registrazione.

Guarda subito la tua posta email e completa l'iscrizione. Ti aspettiamo!

Gruppi di lavoro

CITTÀ, PERIFERIE, TERRITORIO

Coordinano Matteo Mascia e Rudi Perpignano

Il lavoro di riflessione, discussione ed elaborazione intende soffermarsi sullo sviluppo di un sistema di trasporti accessibile e sostenibile e su un’urbanizzazione senza consumo di suolo.

Leggi di più
ECONOMIA CIRCOLARE

Coordina Paolo Gurisatti

A partire dalla realtà veneta il gruppo di lavoro intende approfondire quali sono gli strumenti di valutazione del grado di circolarità/responsabilità di un sistema economico (azienda, settore o territorio) e contribuire alle politiche da porre in atto per incentivare l’innovazione.

Leggi di più
LAVORO SOSTENIBILE

Coordina Paolo Gubitta

In questa prima fase il gruppo ha concentrato la sua attenzione su due ambiti particolarmente rilevanti per la regione Veneto: formazione e lavoro povero.

Leggi di più
SOSTENIBILITÀ DEMOGRAFICA

Coordina Gianpiero Dalla Zuanna

La certificazione dei dati sulla consistenza delle classi di età a livello generale evidenzia che la questione demografica è un fattore importante per la promozione della sostenibilità anche in Veneto. Di questo si occupa il gruppo di lavoro.

Leggi di più

Iscriviti,
fai parte anche tu   
di AsVeSS

AsVeSS è una Associazione e vive del contributo di persone, organizzazioni, enti e imprese che desiderano animare lo sviluppo sostenibile in Veneto.

Iscriviti